Credito al consumo per centri estetici, come ottenerlo e a cosa serve

Indice dei contenuti

Se vuoi scoprire cos’è il credito al consumo per centri estetici, sei nel posto giusto. In questa guida ti spiegheremo ogni dettaglio utile per i tuoi finanziamenti.

Credito al consumo: cos’è

Il credito al consumo è una tipologia di finanziamento avviato da persone fisiche e famiglie con la finalità di affrontare delle spese urgenti e di pagarle in forma rateizzata. Viene adoperato per l’acquisto di beni o servizi per la vita quotidiana ma non può essere richiesto per investire sulla propria attività professionale. Infatti il credito al consumo non è destinato a enti o aziende, bensì a singoli individui.

Le banche e gli intermediari finanziari potranno concedere il credito al consumo. Questa forma di prestito si articola sotto forma di varie prestazioni:

  • carta di credito
  • pagamento rateizzato
  • prestito personale
  • cessione del quinto dello stipendio o della pensione
  • consolidamento dei debiti

I mutui ipotecari invece non fanno parte di questo tipo di prestito, ossia tutti i finanziamenti a lungo termine. Infatti il credito al consumo non prevede la copertura data dal valore dell’immobile stesso. Inoltre gli strumenti per il credito al consumo possono essere divisi in prestiti finalizzati e in prestiti non finalizzati. Ma scopriamo meglio le varie suddivisioni nei prossimi paragrafi.

Credito al consumo: le varie tipologie

Ci sono vari tipi di credito al consumo per famiglie. In poche parole, il prestito potrà essere concesso sotto varie forme in base al tipo di acquisto e alle esigenze del consumatore.

Il primo modo per averlo è tramite carta di credito, di solito si tratta di una carta revolving. La revolving ha le stesse caratteristiche di una carta di credito classica a saldo. Tuttavia non prevede l’addebito sul conto di tutte le spese con un’unica soluzione. Infatti, con la revolving sarà possibile fare acquisti senza basarsi sul fondo disponibile. L’acquisto potrà poi essere ripagato tramite comode rate mensili. Si potrà usare per gli acquisti online o presso i negozi, per i prelievi fino al raggiungimento dell’importo massimo messo a disposizione dal creditore.

L’altra forma di credito è il pagamento posticipato o rateizzato e il prestito personale che prevede un versamento iniziale in un’unica soluzione e poi potrà esserci il rimborso in base al piano di ammortamento. Il prestito non potrà andare oltre i 15.000 euro.

Poi è previsto il credito al consumo tramite cessione del quinto. Si tratta di una soluzione di prestito con delle trattenute del 20% dello stipendio o della pensione. Questa tipologia viene accettata però solo qualora il credito restante fosse ritenuto sufficiente. Infine c’è il consolidamento debiti, un tipo ti prestito che consente di consolidare il debito attraverso dei finanziamenti o dei mutui.

I prestiti potranno essere anche finalizzati, ossia sono destinati all’acquisto di un determinato tipo di bene o servizio. In questi casi la liquidità potrà essere versata direttamente presso il negozio dove dovremo effettuare l’acquisto. In caso contrario, ossia nei prestiti non finalizzati, il finanziamento viene erogato direttamente al beneficiario e potrà usarlo come meglio crede senza dover giustificare la sua spesa.

Credito al consumo per centri estetici: cos’è

Il credito al consumo per i centri estetici è un tipo di prestito finalizzato per l’acquisto di beni o servizi nel settore wellness.  Si tratta di tipologie di finanziamenti che vengono erogati direttamente presso il commerciante che dovrà fornirci il servizio. Invece di pagarlo normalmente, l’ente che fa credito verserà la liquidità del prestito direttamente al negoziante. Il beneficiario che ha fatto la richiesta per il credito, potrà rimborsare il credito scegliendo una tra le soluzioni elencate nei paragrafi precedenti.

D’altronde, secondo i nuovi dati Eurispes, sono circa 11 milioni gli italiani che dichiarano di spendere fino a 1.200 euro nei servizi estetici, sportivi e nei centri di benessere. Proprio per questo, si è analizzato che sono circa 1.000 le richieste che arrivano ogni anno per richiedere dei prestiti nel settore del benessere.

Tra questi, il credito al consumo per i centri estetici è uno dei più ricercati. Infatti le domande per ricevere dei crediti per soddisfare i propri bisogni crescono ogni anno di più.

Credito al consumo per centri estetici: come fare

Richiedere un credito al consumo per centri estetici è molto facile. Questa soluzione consente di versare il credito direttamente al punto vendita convenzionato e il beneficiario che ha fatto la richiesta potrà usufruire dei servizi e dei prodotti tramite un rimborso rateale. Il credito al consumo per centri estetici farà in modo di garantire i migliori prodotti finanziari per poter avere tutto a portata di mano.

Per fare la richiesta di credito al consumo per centri estetici basta inviare l’apposito modulo alla finanziaria scelta e bisognerà assicurarsi che esista la convenzione con il centro scelto. Si potrà fare tutta la procedura anche online, si avrà sempre a disposizione un consulente per avere maggiori informazioni.

Anche i centri estetici potranno fare domanda per il credito al consumo per migliorare la vita dei propri clienti con situazioni agevolate per tutti i gusti.