Fiditalia credito al consumo, tutte le info utili e le spiegazioni

Indice dei contenuti

Se vuoi scoprire cos’è il credito al consumo Fiditalia, sei nel posto giusto. In questa guida ti spiegheremo ogni dettaglio su questa soluzione di prestito agevolata. Ma prima, scopriamo insieme cos’è un credito al consumo e quali sono le sue caratteristiche.

Credito al consumo: cos’è

Il credito al consumo è una soluzione di prestito per i consumatori che devono acquistare dei beni o dei servizi per la vita quotidiana. Non rientrano in questa tipologia di finanziamento gli acquisti destinati alle attività professionali e lavorative, né i prestiti a lungo termine come i mutui ipotecari. Al contrario, potranno accedere ad un credito al consumo coloro che devono acquistare dei beni, come un veicolo o un elettrodomestico, o un servizio, come un corso di formazione, delle cure odontoiatriche o un viaggio.

Il credito al consumo può essere di varie tipologie a seconda dello strumento utilizzato. Può essere un credito non finalizzato, in cui rientra il prestito con la cessione del quinto dello stipendio o della pensione e il prestito personale, oppure può essere un credito con l’apertura di un conto corrente o di una carta revolving. Infine potrà trattarsi di un prestito non finalizzato.

Il credito ai consumatori viene concesso dalle banche o da un intermediario finanziario iscritto negli appositi registri. La finalità principale di un credito al consumo è pertanto di avere una liquidità per fronteggiare una spesa familiare per sostenere i consumi. Ossia si tratterà di fare un acquisto che potremo ripagare in forma rateale a posteriori.

Credito al consumo Fiditalia

Il credito al consumo Fiditalia ha molti vantaggi. Infatti si tratta di una soluzione che consente di avere molte agevolazioni presso alcuni negozi. Fiditalia ha aperto nel tempo delle convenzioni con più di 10 mila punti vendita. In questo modo i clienti potranno fare degli acquisti presso i negozi e rimborsare l’importo solo dopo tramite una soluzione scelta tra i vari strumenti disponibili.

Quando il credito al consumo serve per acquistare dei beni precisi, come dei veicoli, la finanziaria erogherà l’intera somma direttamente al punto vendita e il beneficiario del prestito potrà usufruirne così. Si tratta in questo caso di un prestito finalizzato. Tra il richiedente del prestito e il negoziante si attiverà un contratto di finanziamento collegato e la banca sarà l’intermediaria del prestito.

Fiditalia è attiva nel settore da più di 35 anni per offrire le migliori soluzioni di prestito ai propri clienti. Sono davvero molti gli esercizi commerciali in cui ha le convenzioni: dai negozi di automotive, fino a quelli di arredamento, di wellness e di efficienza energetica.

Prestito al consumo Fiditalia: le caratteristiche

Il credito al consumo di Fiditalia potrà servire per acquistare un bene o un servizio presso un preciso punto vendita, in questo caso si tratta di un prestito finalizzato. Ossia un finanziamento collegato all’acquisto di un determinato bene o servizio, da dilazionare in varie mensilità. Per richiedere il credito al consumo finalizzato, ci si potrà rivolgere direttamente al negozio dove dovremo acquistare l’oggetto o il servizio. Il punto vendita dovrà ovviamente avere una convenzione con la finanziaria a cui chiediamo il credito.

Per quanto riguarda il credito al consumo Fiditalia per le auto, sono molte le concessionarie con una convenzione aperta. Si potrà acquistare un’auto nuova o usata. Basterà recarsi presso il negozio e fare la richiesta per un preventivo. Poi si potranno calcolare le rate del finanziamento e capire se si riuscirà a coprire il prestito.

Potrai anche rivolgerti ad un negozio di efficientamento energetico con l’acquisto di impianti fotovoltaici, pannelli solari, infissi e isolamento termico. Ma potrai anche pensare ad un negozio per la cura della persona o per un corso di formazione.

Requisiti per la richiesta

Il prestito al consumo si rivolve ai richiedenti con un contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato, ma anche ai lavoratori autonomi che abbiano tra i 18 e i 75 anni d’età per il settore auto e dai 18 ai 72 anni per il settore moto.

Per inviare la richiesta occorre presentare un documento d’identità valido, un codice fiscale e un documento di reddito, come la busta paga, il cedolino della pensione e la dichiarazione dei redditi.

Come calcolare le rate

Quando ci si reca presso un negozio convenzionato per il credito al consumo Fiditalia, sarà possibile richiedere un preventivo per analizzare il calcolo della rata del prestito. In base all’ammontare dell’importo e alle disponibilità economiche del richiedente, si effettuerà il calcolo della rata mensile. Più la rata sarà bassa e più il periodo di rimborso sarà lungo.

Ogni beneficiario sarà comunque seguito da consulenti che gli presenteranno le soluzioni migliori. Il negozio, poi, consegnerà il modulo SECCI per valutare la soluzione di finanziamento offerta prima della firma. Nel documento ci saranno tutte le condizioni contrattuali.

Fiditalia mette a disposizione delle promozioni a tasso zero, senza il TAEG, oppure offerte senza interessi o con la rata differita. Quest’ultima consente di rimborsare la prima rata a distanza di qualche mese dalla sottoscrizione del contratto.